Wikimedia Quarto/1/It-5

From the Wikimedia Foundation Governance Wiki
Jump to navigation Jump to search

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-1" title="Benvenuto"><img src="/upload/thumb/9/93/40px-Welcome.png" alt="Benvenuto"></a>
Benvenuto

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-2" title="Fondatore"><img src="/upload/thumb/f/f9/40px-Founder.png" alt="Fondatore"></a>
Fondatore

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-3" title="Rapporti"><img src="/upload/thumb/4/45/40px-Reports.png" alt="Rapporti"></a>
Rapporti

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-4" title="Progetti"><img src="/upload/thumb/8/8c/40px-Projects.png" alt="Progetti"></a>
Progetti

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-5" title="Intervista"><img src="/upload/thumb/e/e5/40px-Interview2.png" alt="Intervista"></a>
Intervista

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-6" title="Nei media"><img src="/upload/thumb/c/c7/40px-Press2.png" alt="Nei media"></a>
Nei media

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-7" title="Nel mondo"><img src="/upload/thumb/d/da/40px-International2.png" alt="Nel mondo"></a>
Nel mondo

<a href="/wiki/Wikimedia_Quarto/1/It-8" title="In chiusura"><img src="/upload/thumb/7/7e/40px-Endnotes2.png" alt="In chiusura"></a>
In chiusura

Ward Cunningham
Intervista : Ward Cunningham

Quarto si è incontrato con Ward, inventore del wiki e uno dei padri di Extreme Programming, reduce dalla recente conferenza sui Linguaggi di programmazione (PLoP - Pattern Languages of Programs) che si è tenuta in Illinois. Tra una lattina e l'altra di Moxie, gli abbiamo chiesto un parere sull'evoluzione di wiki, sul copyright, e sulla comunità di Wikipedia. Dopodichè è entrato in IRC per stare un po' su #wikipedia,per la gioia di tutti.


Sulla Wiki-Strada

L'idea dei Wiki è quella di facilitare la composizione. Quali barriere ancora esistono? In quale direzione vorremmo vedere i wiki evolversi?

WC: Se parliamo di cosa ancora renda difficoltosa l'attività di produzione dei contenuti, è la mancanza di una modalità di composizione WYSIWYG. Qualcuno ha suggerito che una delle ragioni per cui wiki funziona è che è necessario superare questa strana modalità di modifica. Se rifletti su questo, avere tutte quelle pagine inserite attraverso una piccola casella di testo, appare mostruoso. In ogni modo, non sarei soddisfatto se [l'editor] non fosse utilizzabile da chiunque.

In "The Wiki Way", hai sostenuto l'importanza dell'assoluta flessibilità nell'inserimento e la modifica dei contenuti. C'è anche spazio per preservare i vecchi contributi e aggiungere riepiloghi sempre migliori?

WC: Nella mia wiki personale, ho portato queste cose all'estremo. L'ho resa il più possibile modificabile e non tengo registrazioni -- in questo modo 'Cancella' è relamente funzionante, così devi riflettere prima di utilizzarlo. Sono soddisfatto perché la gente ha accettato questa sfida e trovato un modo per venirne fuori. Avendo provato, possono dire 'questo è quello che va bene e quello che non va di questa estremizzazione'. Penso che forzare i limiti della wiki sia una buona cosa. Purtroppo ogni nuova regola rende per i nuovi volontari più difficile contribuire.
    Ammiro Wikipedia per rimanere abbastanza allineata alla mia facilità di scrittura ed ottenere comunque delle pagine molto leggibili. Penso che Wikipedia è l'esempio lampante di cosa è possibile in un grande progetto con un'alta qualità di scrittura, mantenendo comunque il carattere essenziale di wiki -- cioè se vedo un errore, lo posso correggere. Non devo autenticarmi o seguire un corso di formazione o...

"Non penso che wikipedia funzionerebbe senza [pagine di discussione separate]. La domanda che ora mi pongo è, era il mio sito veramente un wiki che non le aveva?"

Che cosa pensi dell'avere pagine separate per contenuto e discussione?

WC: Lo adoro. E' una soluzione brillante. Penso che Wikipedia sia apprezzata (anche) da persone che non vedono se stesse come Autori e non sono molto interessate alla meta-discussione. Non penso che wikipedia potrebbe esistere senza questa divisione.
    (A posteriori) la domanda che ora mi pongo è: era il mio sito veramente un wiki che non le aveva?

Che ne pensi della possibilità di far convivere diverse lingue all'interno della stessa wiki?

WC: Penso che sia un'idea meravigliosa. Leggere una pagina e coglierne gli aspetti dirimenti... la possibilità di andare direttamente al nocciolo di una questione è una delle qualità di wiki. Quando si ha a che fare con persone che hanno un piede in una lingua e una cultura e l'altro in delle altre, la compresenza di più culture aiuta nell'individuare gli aspetti più sottili, di come il mondo nel suo complesso funziona.
    Il mio sogno di 'cosa wiki potrebbe essere' è qualcosa dove, grazie agli sforzi di persone che leggono e comprendono diversi linguaggi, viene creata una base di lavoro condivisa da tutti che unisce insieme una comunità di persone a dispetto del fatto che non parlano la stessa lingua. Penso che questo stia già accandendo sulla faccia della terra nell'ambito dei media tradizionali - una classe di traduttori che cerca di far comunicare una cultura con l'altra.
    Ma dovrebbe essere fatto in modo tale che lingue che risultano incomprensibili a chi sta leggendo non gli siano visibili, e che si possa invece leggere quelle che conosci. Quello che immagino è che le pagine wiki nei diversi linguaggi possano essere presentate insieme. Questo ti darebbe l'abitudine di leggerle in tutte le lingue, e quando ci fosse un'incongruenza, tu possa dire "ecco un altro errore da correggere", e ci sarebbe questo grande successo globale.

Quindi... Wikipedia è un wiki?

WC: Assolutamente. parte del credito che ho mi giunge da Wikipedia. Sono sempre pronto a ricordare alla gente che il mio wiki non è Wikipeida, e che su Wikipedia c'è un sacco di innovazione. Sono orgoglioso di ciò che la comunità di wikipeida ha fatto, penso sia semplicemente meraviglioso.
    Ecco cosa penso sia un wiki: contenuto prima che comunità. Bassa latenza nella correzione. Il workflow dell'inserimento inizia con la pubblicazione - pubblica e poi modifica. Semplice creazione delle nuove pagine, per lasciarle crescere alla giusta dimensione. E una comunità costituita dalle "Ultime modifiche" -- la possibilità di vedere cosa stanno facendo gli altri, incoraggiando i visitatori a passare da lettori ad autori ad editori.
    Una cosa che stavo leggendo quando stavo creando wiki era un libro di Edwin Schlossberg, un progettista di mostre per musei partecipativi - un libricino che parlava di come il pubblico definisse la 'Qualità' di una performance (qualcosa è "buono" se la gente che vi presta attenzione concorda che lo è). Lui diceva che appena hai un medium dove i membri del pubblico possono vedere il lavoro l'uno dell'altro, sviluppi un senso di bene della comunità. Questo è chiaramente ciò che sta accadendo qui.

La Microsoft

Alcune persone sono interessate a sapere come ti troverai ora a lavorare per la Microsoft.

WC: Come ho scritto nella mia wiki, "Sto entrando in Microsoft, ma sono sempre lo stesso Ward". E penso che Microsoft è sempre la stessa Microsoft.

Uno spera che tu possa influenzarli.

WC: Beh, penso che siano assolutamente desiderosi che io abbia qualche influenza su di loro.  

 

Sull' eternità e il copyright

Quando non usi gli strumenti collaborativi dei wiki, cos'altro usi?

WC: Uso circa una dozzina di wiki. L'unica altra cosa che uso quotidianamente è l'email... e mi assorbe tempo e concentrazione. Se mi sto occupando di una cosa immediata, a breve termine, preferisco mandare una email. Se invece voglio parlare con qualcuno senza un'urgenza immediata, apro una pagina wiki e gli mando un link.
    Sai, l'intero sistema delle email sta collassando. Chi avrebbe mai pensato che l'email, con tutti i suoi permessi e misure di sicurezza, avrebbe mostrato la corda prima di wiki? Le nostre caselle sono molto più vulnerabili dei nostri wiki, dove a tutti è permesso di scrivere.
    Ogni giorno passare in rassegna la mia posta è un'impresa, quando invece navigare in Wikipedia è una gioia. Mi riservo questo piacere per quando voglio farmi un regalo, e mi prendo una pausa in Wikipedia. Wikipedia è il mio sito di informazione preferito.

(Lo capiamo. È anche il nostro.)

WC: Una cosa che mi affascina molto, e che sono contento di vedere, è che i contenuti di Wikipedia sono pubblicati con una licenza aperta. Chi può sapere, tra un centinaio d'anni da oggi, quale sarà l'enciclopedia online 'ideale'; se ce ne saranno 50 tra cui scegliere, potremmo stare tranquilli. Penso che rendere possibile tutto ciò sia grandioso. Siamo ancora dei principianti in questo viaggio; immagina cosa avremo in mano dopo aver accumulato l'esperienza di qualche generazione di questa [collaborazione globale].  

Su Wikipedia

Hai scritto su Wikipedia di recente? Che cosa ne pensi?

WC: Io leggo Wikipedia, semplicemente per il bisogno di conoscere qualcosa, probabilmente ogni settimana. Ma non ci ho scritto molto. Se qualcuno dovesse chiedermi di indicare un'enciclopedia moderna, sceglierei Wikipedia. Wikipedia definisce cos'è ora un'enciclopedia....
    Wikipedia sta per diventare una fonte originale, io credo.

Attualmente, noi siamo totalmente contro questa cosa: una delle nostre regole base è "nessuna ricerca originale".

WC: Lo fate perchè è il fondamento per impedire che cada in una spirale di discussioni? Ho sempre voluto che le persone parlino delle cose che gli capitano; le loro esperienze sono il fondamento. Una comunità deve essere ancorata a qualcosa, altrimenti si finisce in una spirale di mutua delusione.

Agli albori di wiki, pensavi che un giorno qualcuno avrebbe potuto usarlo per costruire un'enciclopedia?

WC: Io lo pensavo come a un glossario per le nuove parole che una comunità avrebbe utilizzato. Il pensiero che una comunità necessitasse di un dizionario, aiutò ad ispirare il primo wiki. Ma il campo d'azione di wikipedia è talmente più ampio di quello del mio wiki. All'epoca ero conscio che esistevano argomenti 'dividenti'. Io scoraggiavo la gente dallo scrivere su questi, perché pensavo che il forum fosse vulnerabile su questo punto. Se la gente non cercava il consenso, non l'avrebbe trovato.
    Ora, quando vanto le qualità dei wiki, parlo dell'abilità di una comunità nello stabilire e rendere operative norme, in modi che un programma per computer non potrebbe ottenere. Non è possibile scrivere NPOV in una regola ed eseguirla come test sugli inserimenti. L'unico modo per fare una [tale] distinzione sociale è avere molta gente che discute degli esempi.

"Chi avrebbe mai pensato che l'email, con tutti i suoi permessi e misure di sicurezza, avrebbe mostrato la corda prima di wiki?"

Ti aspettavi che i wiki sarebbero cresciuti fino alle dimensioni che hanno oggi?

WC: Pensavo che ci sarebbero state modalità fallimentari, ma non fui sorpreso che le comunità abbiano trovato modo di aggirarle. Pensavo fosse importante che quando un'organizzazione si dimostrava sbagliata, le persone potessero riorganizzarsi autonomamente, e l'organizzazione potesse emergere.

Perché non ci sono altri grossi progetti wiki, come una recensione letteraria o un giornale?

WC: Forse questo può accadere solo una volta ogni qualche anno. Forse l'insieme di persone che capiscono come funziona il processo sociale, e il valore che è in esso, possono crescere solo a questa velocità; quindi qualcuno deve avere l'energia per formare una comunità che la sostenga. E forse le persone creano queste comunità, e dicono: "bene, questo diventerà un successo, fammici trarre del profitto," e sono un po' maliziose.
    Sospetto che ci saranno wiki su qualsiasi tipo di argomento. Ma attualmente, per chi vuole solamente provare com'è la cosa, perchè iniziarne uno nuovo quando puoi andare in una comunità ben sviluppata e parteciparvi?

Pensi che sia questo il motivo per cui abbiamo così tante comunità legate a Wikipedia?

WC: Il fatto che Wikimedia incoraggi questo tipo di frammentazione, è che ne sia stato in parte autore, va nella direzione di uno scopo più grande del completamento di un'enciclopedia. Rivolgere il processo su più comunità.

Grazie per aver parlato con noi. Hai un ultima riflessione da fare?

WC: Spero che vorrete scrivere, non solo del conteggio degli articoli di Wikipedia, ma di come le idee [di Wikipedia] si sviluppano nel mondo. E spero che userete la newsletter e la Fondazione per controllare e promuovere queste idee, e per promuovere imprese culturalmente idealistiche.

--[WQ]

 

<< 5 >>